News'n'press

Tre curiosità sui Rolling Stones

today26 Ottobre 2023

Sfondo

Il 26 ottobre 1962, i Rolling Stones incidevano il loro primo demo nei Curly Clayton Studios di Highbury, Londra. La band, ai tempi, era formata da Keith Richards, Mick JaggerBrian Jones, Ian Stewart e il batterista Tony Chapman. Nel demo tre brani, tutte cover, ovvero:

  • Close Together, di Jimmy Reed;
  • You Cant Judge A Book By The Cover, di Bo Diddley;
  • Soonon Forgotten, di Muddy Waters.

Sessantuno anni dopo questo demo, la storia dei Rolling Stones è radicalmente cambiata, con la formazione che si è consacrata nel panorama internazionale ed ha collezionato un successo dopo l’altro. Ecco allora tre curiosità sul loro conto che, forse, non conoscevate.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Radio Rock 106.6 (@radiorock106.6)

1) Rolling Stones, la band dei record

I Rolling Stones sono, senza dubbio, la band dei record, con molti album all’attivo e 250 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Ciò gli ha permesso di classificarsi al 13° posto nella classifica degli artisti più acquistati di sempre. Inutile provare a contare tutti i riconoscimenti ottenuti nella loro carriera, ma proviamo comunque a menzionare i più rappresentativi. La band è entrata nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1989 e nella UK Music Hall of Fame nel 2004. E ancora, la rivista Rolling Stone li posiziona al quarto posto nella classifica dei più grandi artisti di tutti i tempi.

2) Il sogno di Keith Richards per I Can’t Get No (Satisfaction)

Il celebre riff di I Can’t Get No (Satisfaction) venne sognato da Keith Richards mentre il gruppo era impegnato in un tour statunitense. Il chitarrista si svegliò, lo incise su un registratore portatile e si riaddormentò. Il resto è storia, con un brano che per molti rappresenta la vera bandiera del gruppo.

3) Il logo con la linguaccia

L’iconica linguaccia, simbolo dei Rolling Stones, è ispirata alla bocca di Mick Jagger e alla lingua della dea indiana Kali. Venne realizzata nel 1971 dallo studente John Pasch, per sole 50 sterline.

Scritto da: RadioRock FM106.6

0%