News'n'press

Rammstein: Till Lindemann indagato dalla procura di Berlino per violenza sessuale e spaccio di stupefacenti. La Universal sospende la collaborazione con la band.

today16 Giugno 2023

Sfondo

A seguito delle dichiarazioni rilasciate negli scorsi giorni da Shelby Lynn, fan irlandese del gruppo, Till Lindemann è ora indagato dalla procura di Berlino per reati di natura sessuale e spaccio di stupefacenti. La donna, che sostiene di essere stata drogata a sua insaputa durante un party andato in scena dopo il concerto tenuto dai Rammstein il 22 maggio a Vilnius, ha aggiunto – assieme ad altre – di avere avuto rapporto non consensuali con diversi membri della band.

Il gruppo – che ha da subito respinto ogni accusa – vede ora sospesa, rivela Spiegel, la propria collaborazione con Universal: “Le accuse contro Till Lindemann ci hanno scioccato e abbiamo il massimo rispetto per le donne che si sono espresse con tanto coraggio in questo caso”, spiega la major, “Siamo convinti che un pieno chiarimento circa queste accuse, anche da parte delle autorità, sia assolutamente necessario e anche nell’interesse della band. Dopo che le accuse sono diventate note, abbiamo sospeso le attività di marketing e promozionali del gruppo fino a nuovo avviso”.

 

Scritto da: RadioRock FM106.6

0%