News'n'press

Rammstein: Till Lindemann aiuta alcuni rifugiati ucraini alla stazione di Berlino.

today21 Marzo 2022 2

Sfondo

A renderlo noto, via social, è la giovane Alisa Komm, rifugiata, la quale ha riportato come Till Lindemann – frontman dei Rammstein – abbia avuto un ruolo nell’aiutare lei e altri cittadini ucraini giunti alla stazione di Berlino. A raccontare il tutto, riprendendo le dichiarazioni della giovane, il rapper nonché amico del cantante Potap (anch’egli ucraino): “Mi sento male, voglio piangere”, ha scritto la ragazza, “Ci avviciniamo a un volontario, gli spiego quella che è la situazione, e dice che vedono cosa possono fare. A quel punto arriva Till assieme a Jessica (regista) e si mettono a parlare di non so cosa anche loro con un volontario. Mi pare assurdo che davanti a me, nel bel mezzo di quell’apocalisse, ci sia il cantante dei Rammstein con un cappotto alla moda, scarpe pure quelle di tendenza e un cappello di Mozgi. Ha uno sguardo incredibilmente gentile e bello”.

“Mi hanno portato in un hotel di lusso”, ha aggiunto, “Pagato la stanza e messo 50 euro nella borsa per mangiare. Jessica mi ha lasciato il suo numero dicendomi di chiamarla nel caso dovesse servirmi qualsiasi cosa. Voglio piangere. Ho baciato Till tre volte. Lui era parecchio imbarazzato. Gli ho detto che mi piace la musica di Britney Spears ma ora amo i Rammstein. Si è messo a ridere”.

Scritto da: RadioRock FM106.6

0%