News'n'press

Rammstein: archiviata l’indagine contro Till Lindemann per violenza sessuale e spaccio di stupefacenti

today31 Agosto 2023 1

Sfondo

A riportarlo è DW.com, che rende noto come l’indagine aperta dalla Procura di Berlino contro il cantante dei Rammstein, Till Lindemann – accusato di violenza sessuale e spaccio di stupefacenti – è stata archiviata per mancanza di prove. Il musicista è stato quindi prosciolto, non essendo state prodotte nel frattempo prove contro questi.

Rammstein: archiviata l’indagine contro il cantante Till Lindemann

Accusato dalla ventiquattrenne irlandese fan dei Rammstein, Shelby Lynn, Till Lindemann – reo secondo la donna di averla drogata per poi chiederle di far sesso – è stato prosciolto dalla Procura di Torino che aveva aperto un’indagine contro di lui per gli stessi reati: violenza e spaccio. Lo riporta DW.com, che aggiunge come anche le accuse mosse contro il cantante, per gli stessi motivi, dalle autorità lituane, non hanno avuto seguito. “La rapida conclusione delle indagini da parte della Procura di Berlino”, fanno sapere gli avvocati di Lindemann, “Dimostra che non ci sono prove che il nostro cliente abbia commesso abusi sessuali”.

Till Lindemann aiuta alcuni rifugiati ucraini

A renderlo noto via social, a marzo dello scorso anno, Alisa Komm: rifugiata, la quale aveva riportato come Till Lindemann avesse avuto un ruolo nell’aiutare lei e altri cittadini ucraini giunti alla stazione di Berlino. A raccontare il tutto, riprendendo le dichiarazioni della giovane, il rapper nonché amico del cantante Potap: “Mi sento male, voglio piangere”, aveva scritto la ragazza, “Ci avviciniamo a un volontario, gli spiego quella che è la situazione, e dice che vedono cosa possono fare. A quel punto arriva Till assieme a Jessica (regista) e si mettono a parlare di non so cosa anche loro con un volontario. Mi pare assurdo che davanti a me, nel bel mezzo di quell’apocalisse, ci sia il cantante dei Rammstein con un cappotto alla moda, scarpe pure quelle di tendenza e un cappello di Mozgi”.

Scritto da: RadioRock FM106.6

0%