News'n'press

Radio Rock consegna un ecocardiografo di ultima generazione all’AIL Roma

today15 Ottobre 2021 1

Sfondo

La maratona di 27 ore “Heroes” del 9 luglio scorso, ha raggiunto l’incredibile risultato di 30.000 euro permettendo al The Rock Show di regalare al reparto di Ematologia del Policlinico Umberto I una strumentazione fondamentale per i suoi pazienti, grazie a più di 1000 donazioni dei suoi ascoltatori

 

Quel 9 luglio i tre moschettieri del The Rock Show – lo station manager e fondatore della trasmissione Emilio Pappagallo e la coppia Maurizio Paniconi-Alessandro Tirocchi – nella sede di Radio Rock non immaginavano il miracolo che si sarebbe compiuto 27 ore dopo. Una maratona benefica che tra informazione e goliardia avrebbe permesso, grazie all’impegno di tutta la redazione di Radio Rock e a quello dei suoi ascoltatori, di regalare all’Ematologia del Policlinico Umberto I un ecocardiografo di ultima generazione, strumento fondamentale per i pazienti malati di leucemia. E non solo.

Una corsa contro il tempo, come è quella di chi soffre di questa patologia, che è arrivata dove nessuno avrebbe immaginato. Alla fine delle ventisette ore, infatti è stato sfondato il muro dei 30.000 euro donati dagli ascoltatori (più di 1000 Euro ogni ora!)

Un’impresa meravigliosa compiuta grazie al The Rock Show, all’editrice Patrizia Palladino, all’impegno di tutti gli speaker della radio e di più di 70 ospiti illustri intervenuti, protagonisti del cinema, della letteratura, dell’arte, del teatro, della televisione – da Rudy Zerbi a Paolo Ruffini, da Giovanni Veronesi a Lillo, da Luca Argentero a Marco D’Amore – intervallati alle incursioni di luminari della medicina, per divulgare più informazioni possibili sulle iniziative dell’Ail Roma e sul ruolo fondamentale della donazione per combattere un male infame ma spesso curabile.

Tutti hanno dato vita a questo “radiothon” che ha portato, nel freddo ottobre 2021, alla consegna del macchinario all’Umberto I. I tre conduttori del The Rock Show e l’editrice della radio Patrizia Palladino si sono recati per l’occasione nel reparto di Ematologia, alla presenza del professor Maurizio Martelli, della professoressa Cristina Chimenti, del professor Claudio Cartoni e della presidente dell’Ail Roma Maria Luisa Viganò.

“Un successo che ci ha commosso ma non ci ha sorpreso – ha dichiarato l’editrice Patrizia Palladino – e che conferma il nuovo corso di Radio Rock all’insegna di un modo moderno di fare radio: non solo stare in diretta, ma avere un ruolo sociale nella comunità a cui ogni giorno arrivano le nostre voci, 24 ore su 24. Ecco il perché della svolta green ed ecosostenibile dell’emittente e della volontà di onorare sfide difficili come questa della maratona a favore di Ail Roma. Oggi siamo qui noi quattro a consegnare questo strumento di diagnosi e cura, ma idealmente ci sono i 150.000 ascoltatori che ci seguono ogni giorno”.

E Emilio Pappagallo, station manager e conduttore storico e fondatore del The Rock Show, da cui tutto è partito, ribadisce che “in momenti difficili come quelli vissuti negli ultimi anni, non ci siamo mai tirati indietro. Per onorare la nostra storia che ci ha visto sempre in prima linea quando si trattava di combattere una battaglia giusta, abbiamo voluto dare una prova tangibile del nostro impegno per la comunità. Ad esempio consegnando centinaia di mascherine ffp2 a Tor Vergata o riuscendo a regalare all’Umberto I questo strumento essenziale per la cura dei pazienti. Non possiamo né vogliamo rinunciare a cambiare il mondo, il rock è anche questo. E i nostri ascoltatori come i miei collaboratori ci hanno dimostrato che i miracoli esistono e si possono fare. Il nostro claim dice Radio Rock: tutta un’altra storia. E quello che è successo a luglio e che ci ha permesso in questi giorni di dare corpo alla generosità dei nostri ascoltatori dimostra l’unicità della nostra esperienza, diversa da ogni altra nel mondo della comunicazione”.

Ail Roma ha chiuso la giornata dichiarando che “questo è stato un momento emozionante e unico, non smetteremo mai di dire grazie a Radio Rock e ai suoi ascoltatori”. Il professor Cartoni e la professoressa Chimenti hanno sottolineato come “questa nuova macchina rispetto alla precedente ha nuove funzioni fondamentali per la ricerca così come per le diagnosi e migliora la qualità della vita e delle cure per i nostri pazienti”.

Aiutare è rock.

A presto con Radio Rock per un’altra grande iniziativa a favore dei più sfortunati.

Scritto da: RadioRock FM106.6

Articolo precedente

0%