News'n'press

Iron Maiden, Bruce Dickinson: ‘Non pagherei 1200 dollari per andare a vedere gli U2. Forse un centinaio’

today28 Marzo 2024 1

Sfondo

Intervistato negli scorsi giorni da ATMósferas Magazine, Bruce Dickinson degli Iron Maiden ha parlato dello stato dell’industria musicale, dicendo la sua anche sul costo attuale dei biglietti dei concerti portando ad esempio la residency tenuta ultimamente dagli U2 allo Sphere di Las Vegas dal 29 settembre 2023 al 4 marzo 2024.

Iron Maiden, Bruce Dickinson: ‘Non pagherei 1200 dollari per andare a vedere gli U2. Forse un centinaio’

“Ci sono artisti che fanno pagare qualcosa come 1200 dollari un biglietto (come a Las Vegas, se vuoi andare a vedere gli U2)”, ha detto Bruce Dickinson intervistato da ATMósferas Magazine parlando del costo attuale dei tagliandi dei concerti, “Non ho alcun interesse a pagare 1200 dollari per andare a vedere gli U2. Un centinaio di dollari, forse. Quello che è importante per me è cercare di fare in modo che sia equo il prezzo dei biglietti. […] Tutti dicono che i biglietti per i posti di fronte al palco dovrebbero essere i più costosi. In realtà no, perché le persone che vanno davanti al palco sono i veri fan, sono ragazzi, gente che non può permettersi di spendere un sacco di soldi. Quelle sono le persone che devono stare in prima linea. Sono quelle che terranno vita questa musica”.

Iron Maiden, Bruce Dickinson: ‘Ho già dieci o dodici idee pronte per un altro album’

“Riprenderò a comporre musica nel giro di due o tre settimane con Roy, perché ci sono ancora cose che vogliamo fare. Farò un altro album e abbiamo già dieci o dodici idee pronte”, ha detto Bruce Dickinson intervistato da Loudwire il mese scorso. Uscito il 1 marzo, diciannove anni dopo il precedente “Tyranny Of Souls”, il nuovo “The Mandrake Project” è stato prodotto dal collaboratore di lunga data del cantante, Roy Z, e anticipato dai due singoli estratti “Afterglow Of Ragnarok” e “Rain On The Graves”.

Scritto da: RadioRock FM106.6

0%