News'n'press

Iron Maiden, Bruce Dickinson: “La gente ci apprezza perché non siamo chef stellati ma carne e patate”

today17 Ottobre 2023

Sfondo

Intercettato dall’emittente australiana Triple M, il cantante Bruce Dickinson ha parlato del successo sempre crescente, ancora oggi, dei suoi Iron Maiden, indicando i motivi alla base del riscontro quantomai positivo del pubblico alla luce anche della nuova serie di concerti della band, “The Future Past Tour”, annunciata ieri e in programma con altri dieci appuntamenti in Australia, Nuova Zelanda e Giappone a settembre del prossimo anno.

Iron Maiden, Bruce Dickinson: “Suoniamo i brani in tonalità originale e non usiamo tracce pre-registrate”

Intervistato dall’emittente australiana Triple M, Bruce Dickinson ha parlato dei motivi che secondo lui spingono sempre più fan ad assistere ai concerti degli Iron Maiden alla luce dell’annuncio, ieri, di una nuova serie di show del fortunato “The Future Past Tour” recentemente concluso. “So che oggi fa strano credere che la gente vada a vedere qualcuno dal vivo per sentire musica”, ha detto il cantante, “Ma noi non siamo modaioli o robe del genere. Noi non siamo, come dire, degli chef stellati ma carne e patate. Quello a cui le persone assistono è diretto. Magari non proprio i pezzi ma l’attitudine sì e noi suoniamo ancora i brani in tonalità originale, non abbassiamo di un tono o cose del genere. Suoniamo tutto più veloce, perché siamo contenti di farlo. Non abbiamo mai suonato a click o usato tracce pre-registrate. Mi capita di vedere diverse band e pensare: <<Hey, aspetta un secondo hai cantato quella parte senza nemmeno muovere le labbra>>. Si sentono tutti questi cori che vanno a sinistra, poi a destra, al centro e da tutte le parti. Non è il genere di cose che noi facciamo. Con noi tutto è analogico e genuino. Da questo punto di vista siamo della vecchia scuola e sono dell’idea che questo paghi, perché la gente capisce che è ormai merce rara”.

 

 

Scritto da: RadioRock FM106.6

0%